venerdì 2 novembre 2012

Cortesie per gli ospiti!

Ok ok abbiamo "rubato" il titolo al programma trasmesso su Real Time col simpatico Alessandro Borghese ma solo per una giusta causa: questo post è dedicato proprie alle "coccole" da riservare alle persone che accogliamo nel calore di casa nostra.
E' automatico a fine pasto offrire un liquore (del resto da un po' di tempo diffuso è il rito dell'american bar e/o dell'angolo rum e sigari anche ai banchetti di nozze) e sarebbe carino scegliere per ogni liquore il giusto bicchiere in cui servirlo e la tipologia più adatta all'ora del servizio.
Ovviamente ci soffermeremo sui liquori secchi e dolci più comuni.
Fra i primi abbiamo i distillati:
-di vino: brandy e cognac. Vanno serviti a temperatura ambiente dopo pranzo, dopo cena o nel tardo pomeriggio. Il bicchiere migliore per servirli è detto anche balloon per la sua forma a calice molto panciuto con l'imboccatura stretta. Esso è particolarmente adatto ad essere contenuto nel palmo della mano, in modo che il liquore si riscaldi e sprigioni meglio il suo aroma.
Attention please !: mai riscaldare, quindi, il bicchiere prima di versarvi il distillato perchè il vetro troppo caldo ne disperderebbe i profumi!
-di cereali: whiskey, vodka e gin. Le temperature di servizio cambiano a seconda del distillato; il whiskey va servito liscio a temperatura ambiente o con ghiaccio anche allungato con selz (acqua fortemente gassata) o acqua tonica ghiacciati. La vodka va bevuta molto fredda (la bottiglia infatti va tenuta almeno tre ore in frigo prima di degustare il liquore). Dicasi lo stesso per il gin che può essere ulteriormente raffreddato con ghiaccio.
Questi tre liquori sono ottimali per il dopo cena. Tranne la vodka, vanno bene anche come aperitivo.
Il bicchiere più adatto a whiskey liscio/con ghiaccio e a gin con ghiaccio è basso e cilindrico.
Nel caso di whiskey e soda/selz è più adatto un bicchiere cilindrico alto e stretto
Per la vodka il bicchiere ideale è piccolo, stretto, di forma cilindrica (può anche essere leggermente più stretto da un terzo dell'altezza all'orlo)
-di vinacce: grappa. Da servire dopo il pasto a temperatura ambiente in bicchieri piccoli, cilindrici e stretti o nei cosiddetti tulipani piccoli, cioè, calici con la bocca anticipata da una strozzatura. Questa forma, si deduce facilmente, permette una ottimale degustazione della bevanda.
Tra i liquori dolci abbiamo:
-rosolio e ratafià: il primo è ottenuto dai petali di rose, il secondo da frutta. Vanno bevuti freddi dopo i pasti o nel pomeriggio.
Il bicchiere ottimale è piccolo, a calice, leggermente svasato verso l'orlo.
-rabarbaro e china: in quanto ottimi digestivi sono ideali dopo i pasti serviti a temperatura ambiente o diluiti con acqua calda.
Il bicchiere adatto è piccolo, cilindrico o leggermente svasato, dotato di manico laterale.
-sambuca: come rabarbaro e china è un ottimo digestivo. Va servito a temperatura ambiente. Buono il bicchiere usato per i rosoli.
A questo punto non resta che invitare un mucchio di amici a cena!
Kisses!!

Nessun commento:

Posta un commento

Un'idea per il matrimonio....La confettata

Un'idea per il matrimonio....La confettata
Fantasia sì...ma quanta pazienza per la realizzazione!!

Addio al Celibato Hawaiano

Addio al Celibato Hawaiano
Le nostra estrosità nell'allestimento non ha confini

I nostri allestimenti

I nostri allestimenti
Il nostro lavoro consiste anche in trasformare un ambiente fatiscente in una sala per cerimonia

Per voi il matrimonio è la tomba dell'amore?

Decorazioni Floreali

Decorazioni Floreali