lunedì 31 dicembre 2012

Un nuovo anno in arrivo...


Vi auguriamo piccole ma intense gioie, sorrisi ed abbracci.
Vi auguriamo strette di mano, parole d'amore e pane appena sfornato.
Vi auguriamo dignità nella vita e nel lavoro.
Che questo 2013 possa recarvi tutto questo.
Col cuore...
Ninfea Eventi


giovedì 27 dicembre 2012

Record di Nozze d'Oro in Irpinia


Sfogliando Ottopagine un quotidiano locale, leggo con piacere che in un periodo dove si sente sempre più parlare di separazioni e divorzi, sabato 29 dicembre, nella Basilica di Ariano Irpino, cittadina in provincia di Avellino, ben 103 coppie confermeranno la loro promessa nuziale dopo 50 anni d'unione.
Probabilmente in nessun luogo d'Italia sono state festeggiate, tutte insieme, così tante Nozze d'Oro.
A dimostrazione di ciò la presenza, durante la cerimonia, della trasmissione Rai La Vita in diretta.
Dopo la cerimonia religiosa le coppie riceveranno una pergamena-ricordo riproducente la pagina del registro con l’atto di matrimonio originale.
Al di là del cerimoniale dell'evento, la riflessione quasi obbligatoria va alla solidità un po' scricchiolante delle unioni oggi, siano esse matrimoni o convivenze.
Se per un fatto anagrafico è difficile festeggiare le Nozze d'Oro perché ci si sposa in media oltre i trent'anni di età, ultimamente appare complicato anche superare le cosiddette Nozze di legno(5 anni di matrimonio) per una serie di ragioni che la famosa divorzista Annamaria Bernardini de Pace, in un'intervista rilasciata al settimanale F, condensa così: "Spesso le persone si mettono insieme perché non sanno stare da soli, per crearsi un'identità sociale, per fare un figlio, magari senza amore, confondendo l'attrazione erotica con l'amore. [...]Ogni gesto nella coppia ha valore giuridico. Lo stare insieme, avere un figlio, sposarsi ma anche aggredirsi. Oggi si tende a dire: non voglio che l'altro limiti la mia libertà! Ma se uno pensa solo alla sua libertà, fa quello che vuole senza limiti, ferisce l'altro. Negli ultimi 20-30 anni c'è stata un'affermazione esagerata dell'individualità e del diritto, si è trascurato il dovere, il rispetto della responsabilità giuridica e della responsabilità affettiva".
Qual è, allora, il vero motore che garantisce il funzionamento della vita di coppia? Sempre secondo l'autorevole parere della de Pace è la Consapevolezza: "L'amore va tutelato. Per partire dall'amore e restare nell'amore si deve fare un percorso di prevenzione: consapevolezza dei diritti di entrambi che limitano la volontà spesso liberticida, amoricida di ognuno dei due"
E Voi cosa ne pensate? Il parere della divorzista vi sembra eccessivamente estremo? Ci piacerebbe ascoltare la Vostra opinione e/o esperienza.
Buona vita!

Ps: in foto il Castello Normanno di Ariano Irpino...

venerdì 21 dicembre 2012

Fiocchi di neve...fai da te!

In questi giorni vi sarete imbattuti in addobbi natalizi di ogni foggia, forma, costo, colore.

Ci siamo divertite a creare con le nostre manine dei fiocchi di neve e vogliamo condividerne con voi la realizzazione davvero semplice ed economica.
Ci scusiamo, però, per le foto che non sono molto luminose a causa di un problema alla macchina digitale :(

Occorrente:
Colla a caldo
Cotton fiocc (controllate che la stecchetta del cotton fiocc sia bianca)
Glitter (noi l'abbiamo usato argento ma potete sbizzarrirvi col colore che preferite)

Primo passo: assemblaggio del fiocco che dovrà avere 8 punte.
Vi occorreranno per questa fase 8 cotton fiocc.
Partite creando uno dei due diametri unendo 2 cotton fiocc per la parte ovattata.
Una volta fatto questo costruite il secondo diametro unendo il 3° e il 4° cotton fiocc alla parte centrale del diametro appena realizzato.
I raggi vanno assemblati allo stesso modo: partendo sempre dal centro!
Lo schema in foto vi sarà da aiuto:
Fatto questo vi serviranno altri 8 cotton fiocc per le curvature del fiocco di neve.
Prendete il cotton fiocc al centro e curvatelo. Adattatelo allo spazio dove dovrà essere incollato. Dopodichè un puntino di colla su ambo i lati ovattati e...il gioco è fatto!

Ora il vostro fiocco di neve è pronto per essere glitterato!

Prima di passare il glitter, pulitelo da eventuali fili di colla.
Noi abbiamo usato un glitter a penna. Volendo si può ricorrere anche a vinavil e porporina.
Abbiamo glitterato il centro del fiocco e le punte.


Et voilà! I fiocchi di neve low cost son pronti per adornare il vostro albero o essere sospesi, con l'ausilio di un nastrino in tono, dove più vi piace!
Buon Natale!

Mani in pasta!

In questo 2012, oltre agli eventi, ci è piaciuto moltissimo organizzare e curare un corso di Cake Decoration.


Già alla fine del 2011, interpretando la diffusione dell'interesse per la sugar decoration, abbiamo presentato il nostro progetto chiamato Mani in...pasta

rivolgendoci, però, non ad un pubblico di settore bensì ad hobbisti ed appassionati che amano fare dolci per se stessi ed i propri familiari e vogliono assegnare a questi "un tocco in più" per renderli belli alla vista oltre che buoni al palato!
In quest'ottica le nostre corsiste hanno imparato a realizzare una serie di decorazioni base (fiori, foglie, elementi natalizi)






attraverso l'ausilio dei più comuni utensili domestici (forbici, spilloni per capelli, stuzzicadenti ecc), senza, quindi, dover acquistare set di strumenti specifici che, cosa non marginale, hanno anche un costo considerevole non ammortizzabile nel tempo da chi fa pochi dolci solo per il piacere dei familiari.



Nell'ottica del risparmio le due edizioni del corso hanno avuto costi contenuti e tutti gli utensili per la realizzazione delle decorazioni nell'arco delle 8 lezioni da due ore ciascuna (per un totale di 16 ore di corso), sono stati forniti da noi. Inoltre le corsiste sono state omaggiate di un simpatico grembiule personalizzato.



La giornata finale di ogni corso è stata dedicata alla preparazione di un piccolo buffet dimostrativo del lavoro svolto durante le lezioni e alla consegna degli attestati di partecipazione. Ovviamente, grazie al clima di serenità e simpatia creatosi nei giorni precedenti, non son mancati omaggi floreali e momenti di divertimento. Proprio quello che avremmo voluto!


(fiori alla docente!)

Possiamo dire di essere davvero soddisfatte del risultato! A dimostrazione della buona riuscita del tutto, la richiesta di molte partecipanti di un "corso avanzato". Non possiamo deluderle!
Per cui ringraziamo quanti hanno partecipato, la bravissima docente Maria Pietrantonio (è stata così paziente da tollerare ogni nostro dubbio e pignoleria) e soprattutto chi ci ha ospitato nel corso di queste due edizioni: L'Enoteca Lucia e l'Osteria Cotton Club di Benevento.
Appuntamento, allora, al 2013 (ormai prossimo) per nuovi...dolci momenti!

giovedì 29 novembre 2012

Spunti per un Albero di Natale originale

Lo so, lo so che molti di voi avranno già fatto l'Albero ma c'è ancora chi, per tradizione, attende l'8 dicembre per accendere le lucine!
Per cui facendo un giro in rete ho cercato un po' di fotine di alberi originali per fornirvi qualche spunto.
In particolare mi hanno colpito questi alberelli fatti con carta e cartone suggeriti da Pour Femme



Molto simpatica e dal sapore "ricicloso" anche l'idea di usare delle cartoline di Natale (magari raccolte negli anni) per realizzare il proprio albero
Sempre in cartone questi alberelli intagliati, veri e propri complementi di arredo suggeriti da La Casa Giusta

Se siete collezionisti di tappi di sughero preparatevi ad usarli per questo Natale come suggerisce Homedit

Con lo stesso materiale potete anche costruire una ghirlanda
Ancora in linea con un atteggiamento eco, questi alberi realizzati con materiali di recupero come i vecchi cd (Pianeta donna)

...piatti e bicchieri di plastica (Bebe blog)

...pezzetti di legno dipinti a mano (Eco blog)

Davvero belli anche gli alberi bidimensionali che, tra le altre cose, per i piccoli spazi, rappresentano una scelta vincente. Guardate questo in versione sticker proposto da Not on the high street
E quest'altro fatto di lettere scovato su Casatrend? E' delizioso vero?
Sempre Casatrend suggerisce un albero da applicare alla parete da realizzare insieme ai piccoli di casa: una lavagna da decorare con le "opere d'arte" dei bimbi come stelle, cuori, animaletti ecc

Sempre bidimensionale e multifunzione quest'idea suggerita da Milav: albero e calendario dell'avvento insieme

Per i minimalisti bella quest'idea realizzata con i fogli di quotidiano (Eco blog)

I bambini impazziranno per quest'albero con annessi lollipop acquistabile su Gardeners

Ma il mio albero preferito è sicuramente questo:
sospeso e soprattutto mobile, conferisce alle sfere un senso di leggerezza e l'insieme tutto diventa elegante.
Potete ammirare più foto di questa idea su Notmartha
E voi? Cosa avete realizzato per questo Natale? Inviate qualche foto!
Kiss! :*

sabato 24 novembre 2012

Nozze nel Sannio e Genitori in Irpinia: il quadro attuale


Com'è chiaro nel nostro blog trattiamo spesso di famiglie poichè frutto di quanto ci occupiamo: il matrimonio.
Dando un'occhiata al nostro territorio, Sannio ed Irpinia, emergono dalle ultime statistiche dati importanti per comprendere l'evoluzione della famiglia.
In Irpinia, rispetto alle nascite, i dati demografici registrano 3.320 nati nel 2011, con un calo di circa 90 parti rispetto ai dati ufficiali del 2010 che a loro volta aveva già registrato un pesante passivo rispetto all'annualità precedente.
Circa l'età dei genitori, invece, secondo il rapporto Istat 'Natalità e fecondità', in provincia di Avellino si diventa padri e madri solo dopo, rispettivamente, i 35 e 31 anni, con le mamme residenti in Irpinia che hanno la media più bassa di figli avuti (1,16) e l'età media più alta della Regione al primo parto.
Circa le nozze, parlando del Sannio, l'Istat aveva già registrato nel 2010 una diminuzione delle unioni (in linea con la tendenza nazionale), in particolare delle prime nozze tra soggetti della stessa nazionalità. Ciononostante questo territorio conserva un altro primato: quello delle somme più alte chieste in prestito proprio per l'organizzazione del Grande Giorno.
Questa indagine è stata realizzata dal portale Prestiti.it che, analizzando oltre 300.000 richieste di prestito personale giunte nell'arco di 6 mesi, ha scoperto che il 2% di chi richiede questo tipo di finanziamento in Italia lo fa per sposarsi e la cifra di cui necessita è pari in media a 16 mila euro.
La media nazionale per quanto attiene le somme chieste in prestito a scopo matrimonio è di 17mila euro. Benevento invece tocca quota 29.500 euro: l'importo più alto in assoluto dello Stivale.
Anche il raffronto con il resto della Campania vede i sanniti avanti di molto. Ad Avellino e a Salerno la somma chiesta in prestito per convolare a nozze è di circa 15mila euro, a Caserta e a Napoli supera di poco 17mila euro.
Ovviamente a prestito più alto corrispondono più rate da pagare per estinguerlo...e queste, nel Sannio, sono in media 69 da 427 euro ciascuna.
Dagli altri dati diffusi emerge che nella provincia di Benevento a chiedere il prestito a scopo matrimonio sono soprattutto maschi con un'età media che si aggira intorno ai 37 anni. Ma ciò non significa certo che ci si sposi mediamente a 37 anni. Va infatti considerato il numero di sposi precari che per accendere un prestito fanno ricorso alle pensioni di mamma e papà.

Fonti: Il Sannio Quotidiano
Il Corriere dell'Irpinia

Un'idea per il matrimonio....La confettata

Un'idea per il matrimonio....La confettata
Fantasia sì...ma quanta pazienza per la realizzazione!!

Addio al Celibato Hawaiano

Addio al Celibato Hawaiano
Le nostra estrosità nell'allestimento non ha confini

I nostri allestimenti

I nostri allestimenti
Il nostro lavoro consiste anche in trasformare un ambiente fatiscente in una sala per cerimonia

Per voi il matrimonio è la tomba dell'amore?

Decorazioni Floreali

Decorazioni Floreali