venerdì 22 ottobre 2010

Autunno: la coppia scoppia!


Più volte abbiamo sottolineato il leit motiv di questo blog, ma ci è sembrato giusto scrivere anche di situazioni un po' meno idilliache che seppur lavorativamente non ci coinvolgono, lo fanno emotivamente. A tal proposito, dedichiamo questo post al rapporto a due e al dato comprovato che
l'autunno è la stagione in cui i rapporti di coppia entrano maggiormente in crisi. Perchè?

Molto spesso, durante il periodo lavorativo, si imputa allo stress e alla routine la tensione che si vive nel rapporto, confidando che le vacanze potranno portare un po' di sollievo.
In vacanza, a differenza del resto dell'anno durante il quale si è presi dagli impegni quotidiani, si passa molto tempo assieme. Ed è proprio in questo periodo che può accentuarsi maggiormente l'insoddisfazione verso il partner e la relazione. Quando si lavora, è facile addebitare la tensione di coppia allo stress e alla stanchezza dei ritmi frenetici di tutti i giorni, ma in ferie quest'alibi crolla.
Durante le vacanze, i partner ripongono delle speranze destinate a essere disattese e diventa via via più evidente che l'intesa non migliora. Così, se il rapporto di coppia è in difficoltà, si sfogano le frustrazioni accumulate sull'altro e al rientro si può maturare la decisione di separarsi.
Per evitare questa situazione, è necesario impegno da ambo le parti coinvolte. I sessuologi e i terapeuti, a questo proposito, danno una serie di consigli che, se rispettati, potrebebro garantire la serenità del rapporto.

Per Lei:
- Imparare ad essere assertive: comunicare le proprie esigenze nel modo più diretto e chiaro possibile, lasciando da parte lamentele sterili e borbotii.
- Esprimere apprezzamento per le cose che lui fa per te.
- Non cercare di cambiarlo ma accettarlo per quello che è veramente.
- Rispettare i suoi spazi, non trasformandolo nell'unica tua ragione di vita. Rimanere se stessi, mantenendo gusti e consuetudini (se queste non ledono il rapporto), favorisce il giusto confronto col partner.
- Non fare la "maestrina"; non sei la sua mamma!
- Farlo sentire sempre il migliore.

Per Lui:
- Imparare ad ascoltare, che non vuol dire dare dei consigli o trovare soluzioni ma cercare di capire quello che Lei prova in un certo momento.
- Non darla per scontata, continuando a farla sentire importante e preziosa anche dopo anni di fidanzamento o matrimonio.
- Dedicarle ogni giorno del tempo per parlare, coccolarsi e fare insieme qualche attività gratificante.
- Condividere con lei le proprie emozioni.
- Curare il proprio aspetto.
- Aiutarla nei lavori domestici anche facendo solo lo sforzo di non creare il caos in ogni stanza.

Insomma, il Principe e la Principessa "Azzurra" non esistono, però si può provare a rendere il proprio rapporto di coppia una favola!

Nessun commento:

Posta un commento

Un'idea per il matrimonio....La confettata

Un'idea per il matrimonio....La confettata
Fantasia sì...ma quanta pazienza per la realizzazione!!

Addio al Celibato Hawaiano

Addio al Celibato Hawaiano
Le nostra estrosità nell'allestimento non ha confini

I nostri allestimenti

I nostri allestimenti
Il nostro lavoro consiste anche in trasformare un ambiente fatiscente in una sala per cerimonia

Per voi il matrimonio è la tomba dell'amore?

Decorazioni Floreali

Decorazioni Floreali