giovedì 29 ottobre 2009

La festa delle zucche...


In questi giorni siamo alle prese con la realizzazione delle decorazioni per Halloween (nella foto a lato, alle prese con un simpatico scheletro! Per altre foto dei preparativi, rimandiamo al nostro profilo Facebook o al sito www.ninfeaeventi.it).

Sappiamo bene che rispetto a questa festa l'Italia si è sempre divisa: da un lato chi non la condivide poiché essa non appartiene (assolutamente vero) alla nostra cultura; dall'altro chi l'ha assorbita con tranquillità, come tanti altri usi non nostrani. Tutto sommato la potremmo considerare una pura operazione commerciale e un motivo in più per travestirsi in periodi lontani dal Carnevale e divertirsi nei locali che propongono serate a tema.

Sull'origine di Halloween si è detto tantissimo, pertanto in queste pagine virtuali citeremo solo qualche curiosità:
com'è noto la ricorrenza di cui stiamo scrivendo avrebbe origini celtiche (ecco perchè sarebbe, poi,”migrata” negli USA) ed era in qualche modo correlata alle feste celebrate per la fine dell'estate durante le quali pare che i Druidi (sacerdoti celtici) offrissero agli dei sacrifici umani, bruciando i prigionieri dopo averli rinchiusi in una grossa gabbia di legno (arghh!!). Sottolineiamo “pare” perchè alcuni studiosi ritengono che queste azioni crudeli fossero frutta della fervida fantasia dei cronisti Romani.
A proposito di Romani, essi celebravano la festa dei morti il 21 febbraio. Dopo la diffusione del Cristianesimo, la celebrazione in onore dei defunti si trasformò in Festa di Tutti i Santi e fu spostata al 1° novembre. Ecco perchè il 31 ottobre si celebra “All Hallows'Eve”: la Vigilia di Tutti i Santi.

E la zucca? Un irlandese, tale Jack, aveva fatto arrabbiare talmente il demonio che questi gli scagliò contro un pezzo di carbone incandescente. Jack, non colpito, raccolse la brace con una zucca vuota ma, comunque, non se la cavò: fu condannato a vagare per il mondo mostrando la luce del maligno fino alla fine dei tempi.

I bambini: questa è sicuramente una delle feste più attese dai piccoli i quali, travestiti da mostri, bussano ad ogni porta chiedendo “Trick or treat?” (Dolcetto o scherzetto?). Meno gioioso quell'halloween deve essere stato per il povero bambino che qualche anno fa suonò il campanello di una casa di una signora cinese appena trasferitasi in Inghilterra e assolutamente ignara delle tradizioni del 31 ottobre. Ella, credendo di avere davvero un essere mostruoso dinnanzi a sè, riversò sul malcapitato dell'acqua bollente. Fortunatamente il costume era abbastanza spesso da proteggere il bambino che se la cavò con qualche ustione e un risarcimento di 750 sterline...!

Nessun commento:

Posta un commento

Un'idea per il matrimonio....La confettata

Un'idea per il matrimonio....La confettata
Fantasia sì...ma quanta pazienza per la realizzazione!!

Addio al Celibato Hawaiano

Addio al Celibato Hawaiano
Le nostra estrosità nell'allestimento non ha confini

I nostri allestimenti

I nostri allestimenti
Il nostro lavoro consiste anche in trasformare un ambiente fatiscente in una sala per cerimonia

Per voi il matrimonio è la tomba dell'amore?

Decorazioni Floreali

Decorazioni Floreali